La principessa… low cost

collageGioielli, meravigliosi luccichii che illuminano il volto e l’intera mise. Io non sono solita usarli, anzi, vado a giro piuttosto spoglia, anche se adoro le collane enormi e super colorate e gli orecchini chandelier, generalmente porto solo due o tre cose: un bracciale e due collane speciali. Come potrei quindi rendere più elegante un vestito che di base già lo sarebbe? Proprio ieri abbiamo parlato dei meravigliosi vestiti di Maria Lucia Hohan e fino a poco fa abbiamo parlottato sulla mia pagina della magnificenza degli abiti-opered’arte-di Elie saab (che discussine? eccola qui, funnatevi). Siamo un nutrito gruppetto di ragazze squattrinate che sognano ad occhi aperti vestiti da favola. E io ho qualche ideuzza per la testa, non superando i 30 euro di spesa ^_^
Continua a leggere

Maria Lucia Hohan

c-1376554659084

Sabato pomeriggio ero in centro a Barcellona con le amiche e, aspettando il calcio di inizio della finale della Liga contro l’Atletico Madrid (a proposito: grande squadrone, speriamo vinca la Champions!!), abbiamo trovato più che giusto fermarci a sbirciare nei negozi della Ciutat Vella. Sono rimasta impalata davanti a una gonna in tulle, enorme, supergonfia, in stile can-can. Prezzo: 150 euro, ma dico, siamo impazziti? Mi sono messa quindi a cercare idee per farne una appena tornerò in Italia e mi sono imbattuta in un atelier di abiti da sogno, quello di Maria Lucia Hohan. Vestiti da cocktail, da sera e red carpet, abiti da sposa, un tripudio di tulle e organza e di semplicità.
Niente orpelli nè bustini elaborati, niente pizzi e perline, solo organza e metri di tulle per abiti da sogno, raffinati e regali. Addirittura i colori si chiamano cupcake, macaron, meringue, pannacotta e sorbet. *__*La collezione è raffinata, elegante e romantica, le forme degli abiti sono pulite e nella loro semplicità mi hanno rapita. Continua a leggere

Shopping del week end e “gambe di pollo”

10299528_640965905987401_7485542573450532602_nTorno a casa dopo un’ora di piscina, sono le 15:00 e fa caldo. Decido di non mettermi le calze, per la prima volta posso affrontarlo. Ce la faccio. Cammino rapida perchè ho fame, tanta fame e la palestra dista 30 minuti a piedi da casa mia.
Un tipo parcheggiato nel suo furgoncino mi guarda -e io penso ecco, il solito maniaco– e mi ride in faccia. “Hay que tomar el sol, tia, tienes piernas de pollo!!” Penso che questo perculo sia abbastanza facile da comprendere, comunque sia, “pierna” vuol dire gamba (e “gamba”, vuol dire gamberetto, ma è un altra storia…). Decisa a prendere un po’ di sole (oh, tizio nel furgoncino, che ne sai, magari la mia pelle di luna mi piace!!), più che altro per sentirne il calore sulla pelle e sui capelli e per ridere di me stessa il giorno dopo per le bruciature, sono andata a Barcellona. Ovviamente non c’era il sole.
Che fare quindi? Shopping, ovvio. Però low cost, sia chiaro. Continua a leggere

Save the Date: H&M a Pisa!

save

La prima volta che entrai in un H&M fu a Parigi nel lontano 2005, quando vivevo lì per studiare. Mi ci portò un amico promettendomi prezzi superbassi e vestiti da urlo. Sarà stata l’atmosfera chic, saranno state la vicinanza con L’Opéra e la curiosità di scoprire qualcosa di nuovo, io ne restai entusiasta. Ero su di giri, abiti diversi e a prezzi che persino io, studentella parecchio fuori sede, potevo permettermi. Poi fu la volta di Firenze e alla fine, la mia “rovina” fu proprio quando, penso tre anni fa, lo aprirono a Prato. Cioè, un mega H&M a dieci minuti da casa mia, che se ci vai la mattina non ci trovi troppa gente, non c’è fila ai camerini e puoi rilassarti provando e tocchiccinado tutto (sono una “tocchicciona”, adoro toccare le stoffe degli abiti prima di provarli!). Sotto questo punto di vista, mi sono ritenuta fortunella, ho sempre potuto trovare il mio angolo di shopping low cost vicinissimo a dove vivo (per non parlare anche di Sevilla e Terrassa, che ve lo dico a fare, super vicini!), ma per le altre? Dico io: per tutte quelle come me, per tutte le ragazze che trovano irrinunciabile un po’ di shopping compulsivo low cost, per tutte coloro che avrebbero bisogno “di un paio di magliette” o di “un vestitino, ma sai, al momento non posso permettermi grandi spese” non c’è speranza? Ebbene, toscane, ho una notiziona per voi: il 4 giugno apre i battenti un punto vendita H&M a Pisa! (ecco, ora sono rovinata davvero quando andrò a trovare la nonna a Torre del Lago) Continua a leggere

Kokua:el Parasío de las Bailarinas

P1120142
Il negozio di Kokua è in pieno Barri Gòtic, nel cuore di Barcelona, in Carrer de la Boqueria, 30 e 34, e mi ricorda tanto un vecchio laboratorio artigianale di scarpe. Quando si entra, c’è odore di pelle e di scarpe nuove e si viene sopraffatte da un’ondata di colori meravigliosi; le ballerine sono riposte su degli scaffali in legno come se fossero vecchi libri, mentre altre sono esposte con cura e precisione su un grande tavolo al centro del negozio.
Quando le ho viste a ottobre avevo un po’ storto il naso, mi sembravano troppo accollate, troppo da “signora”.
Poi le ho riviste e osservate meglio passandoci e ripassandoci più volte nel Barri Gòtic e alla fine… alla fine le ho provate e mi sono innamorata. Continua a leggere

Matrimonio in nero

neroerosa

Dico sempre di evitarlo il nero ai matrimoni, dico che fa un po’ oscuro, dico che soprattutto se si svolge in estate, sarebbe meglio adottare tinte pastello o che richiamino i colori della natura. E ho ragione, però… ammetto di essermi vestita di nero una volta. Un abito handmade in pizzo nero che quando lo dissi a mia mamma che volevo metterlo al matrimonio alle Canarie di mio zio mi guardò storto. In effetti, tornassi indietro… però vabbè, il vestito eccolo qua e sappiate che l’ho abbinato a dovere con scarpe rosse e cerchietto con mega fiocco in raso, ovviamente rosso (la pelle scottata al sole la metto nell’elenco dei colori inotanti?).
Così, oggi, voglio darvi qualche dritta e idea su come abbinare un abito nero, semplice o d’effetto che sia, con una nota di colore 🙂
Il nero è elegante per eccellenza, a prescindere non si sbaglia mai ma, come ripeto, per un matrimonio di un caldo pomeriggio d’estate sarebbe preferibile un colore più chiaro. Ok, non vi ho convinte.. e allora eccovi servite una carrellata di idee low cost trovate in rete. Come prima idea, l’abito che mi salta subito in mente, è il tubino

Continua a leggere

Gafas Marc by Marc Jacobs

2014-05-06 10.29.02E’ successo che mi scadeva la patente (ok, stendiamo un velo pietoso, se mi vi può consolare, il tizio dell’autoscuola mi stava mettendo davanti le pratiche per l’iscrizione e non per il medico legale); è successo che ho fatto la visita di routine e alla fine il dottore mi ha guardato storto. Ci vede bene signorina? Non che le servano gli occhiali per guidare, ma credo le manchi qualcosa… Continua a leggere

Salou, Tarragona y Montserrat…Visc a Catalunya

10338732_631119603638698_1767341223475611911_nSono ufficialmente iniziati gli ultimi due mesi di lavoro qui in Spagna. Sono un po’ confusa al momento, tra l’incudine e il martello. Da un lato ci sono io, con la mia voglia di nutrirmi di esperienze e vite in parallelo, dall’altro lato c’è la necessità di stabilità. Che non significa fare muffa a Prato, quanto piuttosto avere un lavoro che mi permetta di stare tranquilla per un po’, un bel po’. Voglio troppo? Dicono di sì… Intanto voglio godermi questo ultimo periodo fino infondo, cercando di pianificare con le mie amiche quanti più viaggi brevi e low cost possibile, voglio nutrire il mio cervello di luoghi, paesaggi, case e architetture, mari e monti, tradizioni e costumi, cibi… Approfittando anche della bella stagione, questo lunghissimo finesettimana con giovedì che sembra sabato e domenica che quasi non arriva. o abbiamo passato tra i mari e i monti della Catalunya. Salou-Terragona-Montserrat Continua a leggere