Come ridar vita ad un vecchio cappotto: spigato Calvin Klein del 2008

12208375_910307182386604_3681802466248576518_n

Come già vi accennavo poco tempo fa, sto facendo veramente fatica a trovare dei Cappotti con la C maiuscola: cappotti in lana (no pettinatini segalitici, no pannolenci, no poliestere) che tengano caldo e che siano belli. Quest’anno la moda del cappotto sbilenco oversize aperto, fa da padrona, e noi esseri umani che necessitano di copertura degli arti e del busto (ma perché no anche delle gambe), restiamo praticamente ignude. Fortuna che ho tirato fuori dall’armadio un cimelio stravecchio che neanche ricordavo di avere. Continua a leggere

Calvin Klein Enlace

PORTADANon ho mai desiderato un orologio, mai sentito la necessità di averne uno.
-Se lo indosso, non è mai a sinistra, dato che il mio braccio che resta perennemente nudo, qualsiasi forma di pendaglio bracciale, orologio, mi da una noia pazzesca (poco male, c’è il tatuaggio che lo riveste bene!).
-Detesto gli orologi da donna. Si presume, per conto di chi poi, che gli orologi da donna siano principalmente ricoperti di brillantini, possibilmente con quadranti colorati o cinturini assurdi. Per me, anche no, grazie.
Nutro un odio profondo e sconfinato per quelli di Guess, li trovo orribili, roba nazionalpopolare, quel kitch che ti sembra faccia chic ma che invece fa schif.
-Posso tollerarne la presenza al mio polso solo se non troppo ingombrante, in acciaio e con quadrante rotondo, praticamente da uomo. Infatti ho rimesso la pila al vecchio orologio di mio fratello, un regalo della sua comunione, figuratevi. MA…. ma eh…. a volte mi ricredo.
Continua a leggere

Una semana en Collserola

1621952_597987166951942_70154474_nSono tornataaaa!!!! Ma da dove? Beh, diciamo che ho avuto un bel po’ da fare… l’associazione per cui lavoro ha organizzato un training course sul Consumo Collaborativo a Collserola, alle porte di Barcellona, dove siamo stati ospiti per una settimana insieme a ragazzi e ragazze provenienti da tutta Europa. A me tutta questa interculturalità mi fa sentire viva. Il tema del corso era così interessante che stiamo prendendo spunto per organizzare un progetto per luglio e agosto, ma vediamo se ce la facciamo, ancora è presto per parlarne 😉
Intanto vi aggiorno su una cosa: il festival che sto organizzando ha sempre più corpo e il 26 aprile giovani musicisti emergenti si esibiranno in piazza a Terrassa. Non potete immaginare quanto sia felice, è il mio prodotto che prende vita velocemente e sono così orgogliosa! Ah, altra novità: sono un’insegnante di italiano basico 😀 😀 😀 Continua a leggere

CK Glossy Bag

Ragazzuole, come stanno procedendo queste feste? Io sto facendo il pieno di pane toscano, schiacciata e altre specialità della mia terra, giusto per non farmi mancare nulla (nemmeno quel kg in più, accidenti a me!) 😀
I regali di natale come sono andati? Qualche regalo fuffa lo avete ricevuto o siete soddisfatte? Raccontatemi, voglio fare la comare di paese di sapere i fatti vostri 😛 Continua a leggere

B-day presents #2 :-)

“Ti regaleremo una borsa” … e mia zia arrivò con un carico di borse Calvin Klein con tanto di rinforzino (vedi infondo alla pagina ^^ ). “Allora ti regaleremo un paio di scarpe (magari quelle della Yamamay)”… e arrivarono le tre paia di scarpe di Pittarello. I miei amici e il mio ragazzo, sconfortati al massimo, non sapevano più che pesci pigliare e hanno optato per un regalo di compleanno un po’ da nonne, ma poco importa, perchè c’è da capirli.. 180 euro in contanti -“niente buoni, ti costringono a comprare nel solito negozio“- da spendere con comodo ovunque avessi voluto. Bene, di scarpe sono piena, di borse idem.. che mi mancava? Caldi e morbini golfini e qualche vestituccio carino (no, non mi mancavano, ma quand’è che sono abbastanza?) Continua a leggere

First b-day present: CK deep blue bag

Sabato scorso mia zia ha lasciato una sacchettata di borse tutte per me (e per osmosi anche per la mia mamma) a casa di mia nonna in previsione del mio compleanno 😀 . Nella “pila di roba” (cit.) due borse magnifiche e identiche, solo che una è blu e l’altra nera. Sono di Calvin Klein, in pelle lucida, capienti e comodissime. La forma e il pellame ricordano un po’ la Banciaga (e ho scoperto che CK ce l’ha un po’ di vizio.. restate connesse al blog e presto lo scoprirete!), ma comunque la CK resta più rigida. Continua a leggere

Scarpiere creative. Aiutatemi perchè non ho più spazio!

Stradivarius, Zara e molti altri brand non ripongono più le scarpe nelle scatole al momento dell’acquisto, semplicemente perchè nel loro strambo universo, queste non esistono… e risulta un problema se ne hai molte! Le pump fucsia di New Look sono arrivate impachettate ben bene, ma senza scatola; l’acquisto londinese in pelle invecchiata color cipria mi sono state messe dal commesso alla rinfusa in un sacchetto di plastica, le scarpe di Stradivarius non contemplano l’uso delle scatole.. insomma, sono piena di scarpe e non so dove metterle. Continua a leggere

Work in progress III

Giorno a tutti! Ieri giornata laboriosa… il vestito in pizzo è quasi terminato, non ho postato altre foto perchè sul manichino l’idea che rende è la stessa delle foto messe qui. Cambia la stoffa sotto, è molto più liscia e scivolosa, così che non mi “allega” sulle cosce e non mi sale quando cammino.

Ho dato il via anche al vestito alla marinara e al tubino di stoffa bianca e nera e posso affermare con fierezza che sono addirittura meglio di quello in pizzo! Sarà che forse son dimagrita, ma l’effetto su di me mi piace! Entro venerdi conto di arrivare a buon punto con il lavoro e vi farò vedere le foto; nel frattempo cerco di trovare un’oretta libera per passare dal mio stock di stoffe di fiducia perchè devo realizzare un abito a palloncino

che ne dite del verde e fucsia?? l’altro giorno avevo la maxi bag di Calvin Klein poggiata sopra il golfino verde di H&M e l’effetto mi è piaciuto un sacco! Sicuramente a breve realizzerò anche questo (però mi tocca ricomprare il velo dato che la mamma me l’ha rubato tutto!!).. al posto delle bande bianche immaginate una strisciata di stoffa di paillettes nere:

Ho un mucchio di stoffa avanzata, pensavo di farci delle pochette… sennò mi piacerebbe anche questo, ma penso che non mi donerebbe affatto:

Nel frattempo ho un’idea in testa…. l’anno scorso ho realizzato un vestito rosso fuoco, ma non mi piace su di me. Inizialmente l’effetto era quello che volevo però, non so… fatto sta che non l’ho mai rinnovato e penso ormai che non lo farò. E se lo vendessi? Infondo è un pezzo unico, fatto a mano! Che ne dite?? Appena faccio il cambio dell’armadio (ma perchè dobbiamo farlo?? non sarebbe più comodo lasciare l’inverno da una parte e l’estate dall’altra, senza dovergli cambiare posto??) scatto un po’ di foto al vestito e mi dite che ne pensate della mia idea…