Shorts asimmetrici handmade e borsa J&C

 

12246715_915636295187026_4634120267095327433_n

E si, alla fine, ce l’ho fatta: ho trovato il cappottino. Come lo volevo io, scuro (blu notte), ben strutturato, caldo abbastanza da non essere un cencio e che mi stesse a pennello. Niente sbuffi, niente ampiezze non volute sotto le spalle o in zona vita.
Zara ha realizzato il mio desiderio, poi le Borsa, ufficialmente la mia preferita, è di J&C, mentre gli stivali sono un regalo di compleanno da parte dei miei amici (infondo alla pagina, tutti i particolari).
Ma sono qui per altro, perchè voglio mostrarvi i miei pantaloncini di pelle handmade.
Tempo fa il mio babbo mi ha portato qualche metro di ecopelle nera e una deliziosa stoffina rosa/rosso ciliegia: ne sono usciti fuori i miei shorts asimmetrici, un tubino e un cappottino Continua a leggere

Pubblicità

Come ridar vita ad un vecchio cappotto: spigato Calvin Klein del 2008

12208375_910307182386604_3681802466248576518_n

Come già vi accennavo poco tempo fa, sto facendo veramente fatica a trovare dei Cappotti con la C maiuscola: cappotti in lana (no pettinatini segalitici, no pannolenci, no poliestere) che tengano caldo e che siano belli. Quest’anno la moda del cappotto sbilenco oversize aperto, fa da padrona, e noi esseri umani che necessitano di copertura degli arti e del busto (ma perché no anche delle gambe), restiamo praticamente ignude. Fortuna che ho tirato fuori dall’armadio un cimelio stravecchio che neanche ricordavo di avere. Continua a leggere

La vita alta: solo io la detesto?

12088097_1139482129399422_1867344219653576094_n
Che io abbia un rapporto particolarmente conflittuale con i jeans e i pantaloni in generale, è risaputo, soprattutto perchè potreste dirmi in mille che non sto affatto male, io ci vedrò sempre un gran culone stretto nei pantaloni. A volte, però, faccio eccezioni. Ci sono rari esempi “viventi” nel mio armadio, due paia di skinny acquistati in Spagna, alla modica cifra di 15 euro l’uno, un paio chiarissimo preso da Lefties e uno scurissimo (che tinge, accidenti se tinge!) di Springfield. Dato che ogni tanto mi sento di volermi dare qualche botta di autostima, sabato ho tentato con i leggings in pelle di Calzedonia. Continua a leggere

Fondi di magazzino e delusioni: saldi 2015

shopping (1)Ebbene sì, e penso si fosse capito da un bel po’, io sono tra quelle che aspettano i saldi. Sono tra quelle persone che non ha il cuore di spendere 30 euro (no, 29,90!!!!!ma daii!!) in un cencio di H&M made in Taiwan; che si rifiuta di togliersi 14,90 euro dal portafoglio per compare un paio di collat da Calzedonia e la prima che non può permettersi le it bag a prezzo pieno. Io aspetto i saldi.

Poi succede però che i saldi non arrivano. O meglio, arrivano, ma ci prendono per i fondelli… Continua a leggere

Matrimonio in inverno

enhanced-buzz-26165-1379015482-8
Una mia cara amica è stata invitata a un matrimonio e ho visto terrore nei suoi occhi quando mi ha detto “è a dicembre“. Già perchè la stagione fredda non solo non ci permetterà di godere di una festa al caldo, all’aperto e di essere baciati dal sole, ma renderà molto più ardua la scelta dell’uotfit giusto.
Sì, perchè quando una cerimonia si svolge in primavera o, meglio, in estate, non dobbiamo scervellarci troppo per vestirci: basterà un abito elegante e un paio di scarpe con il tacco, magari sandali, unito a tanto buon gusto e ad alcune regole ferree. Continua a leggere

Una semana en Collserola

1621952_597987166951942_70154474_nSono tornataaaa!!!! Ma da dove? Beh, diciamo che ho avuto un bel po’ da fare… l’associazione per cui lavoro ha organizzato un training course sul Consumo Collaborativo a Collserola, alle porte di Barcellona, dove siamo stati ospiti per una settimana insieme a ragazzi e ragazze provenienti da tutta Europa. A me tutta questa interculturalità mi fa sentire viva. Il tema del corso era così interessante che stiamo prendendo spunto per organizzare un progetto per luglio e agosto, ma vediamo se ce la facciamo, ancora è presto per parlarne 😉
Intanto vi aggiorno su una cosa: il festival che sto organizzando ha sempre più corpo e il 26 aprile giovani musicisti emergenti si esibiranno in piazza a Terrassa. Non potete immaginare quanto sia felice, è il mio prodotto che prende vita velocemente e sono così orgogliosa! Ah, altra novità: sono un’insegnante di italiano basico 😀 😀 😀 Continua a leggere

Nel dubbio… shopping!

Mi merito un sacco di cose belle. Ultimamente mi voglio proprio bene e credo che il fiume in piena di emozioni che tanto cerco, dovrebbe esser parte della mia vita tutti i giorni. Ma siccome è un po’ difficile riuscire a trovare il modo, e spesso anche la compagnia giusta per fare rafting tra i sentimenti, posso consolarmi come meglio credo. Un caffè caldo con cannella al mattino, una giornata a Barcellona con Jesslan e TheFashionCat (poi vi racconteremo con calma! 😀 ) e anche un po’ di shopping.  Venerdi avevo la mattinata libera e con l’intenzione di uscire per comprare uova e spezie per fare biscotti , sono stata un po’ in centro a girare per negozi (a proposito: mi stanno “sfruttando” tutti come cuoca, non riparo, son sempre tra i fornelli!!). Maledetta me, ci casco sempre.  Continua a leggere

Spring time

305987_537309476320169_1779255174_n

Settimana caldissima quella che si prospetta, finalmente la primavera è arrivata dopo giorni bui, di raffiche di vento freddo e pioggia incessante 😀 E’ ora di metter via maglioni, sciarpe e cappotti, e di tirar fuori t-shirt, ballerine, trench e vestitini leggeri! Mi è sembrata l’occasione adatta per indossare il mio colore preferito (miscredenti, non è il rosa, sappiatelo!!!) con le scarpe verdi acqua di Pittarello Rosso, della collezione p/e e l’abito a pois comprato in saldo da OVS a Palermo -si, quando sono andata a trovare la mia amica e mi ero promessa di non comprare nulla- abbinato con il trench, sempre di OVS, comprato in saldo. Insomma, ho rinnovato vestitini praticamente vecchi di un anno 😛 Continua a leggere

E’ Primavera, cosa mi metto?


313819_591761794171461_2038317560_n

Buondì a tutte ragazzuole, la primavera è alle porte -anche se non si direbbe a causa di questa pioggia incessante- e più o meno tutte abbiamo una gran voglia di rinnovare il nostro guardaroba. Di mettere via piumini e parka imbottiti per lasciar spazio a giacchini più leggere di giorni e cappottini di sera, di lasciare nei cassetti sciarpone, calzettoni e calze pesanti per andare in giro a gamba nuda di giorno e a gamba coperta di sera… gamba coperta, calze.. mmmm….. ecco il problema: che cosa indossare sulle gambe durante la primavera? Nelle giornate di aprile spesso c’è una forte escursione termica tra il giorno e la sera, quindi chi è freddolosa come me ha non pochi pensieri in campo vestiti 🙂 Personalmente detesto le calze velate nere, fanno così anni ’80 che posso farmele andare bene giusto per una cena revival.

mettete un LIKE sulla mia fan page 😀

Continua a leggere