Pop Bag by J&C

maxresdefault

Buon inizio settimana a tutte, anche se un po’ in ritardo 🙂 Ultimamente la mia latitanza dal blog è causata da una fitta raffica di impegni che neanche quando dovevo organizzare e pianificare due eventi insieme in Spagna… Ho iniziato un nuovo lavoro presso uno showroom di Firenze, l’agenda è fitta di appuntamenti e riunioni per l’altro lavoro, quello di cui per ora non oso parlarvi (pazientate ancora poco poco) e la gestione dell’associazione per cui organizzo corsi e progetti di scambio europei. In tutto questo, riesco a trovare il tempo per andare in palestra e per fare dolci. Voglio un premio. Nello showroom per cui ho iniziato a lavorare, sono sempre a stretto contatto con borse e accessori firmati, cose belle, insomma. Nell’epoca delle borse componibili, ce n’è una che trovo più originale, divertente e pazza delle altre: la Pop Bag firmata J&C.

Continua a leggere

My Katy Bag by J&C

jj48076jjj_925565807527408_6683185501046081932_n

Sapete quando avete un pallino nella testa che non c’è proprio modo di non considerarlo e lasciarlo tacere? Quello sfizio che avete tanta voglia di togliervi ma che spesso non potete per cause di forza maggiore? Io sì, mi accade un sacco di volte. Di pallini e chiodi fissi ne ho un bel po’, alcuni sono irraggiungibili, altri invece, sono molto, molto vicini. Un esempio è la Katy Rock borchiata di J&C. In molti ancora non conoscono questo brand, è una ditta fiorentina nuova sul mercato, ma va forte, tant’è che ha appena aperto uno store in via Tornabuoni e ha all’attivo molte collaborazioni promozionali con blogger e showgirl.  Continua a leggere

Bia Borse

10349194_896053293784702_3454086562978113775_n

Bia Borse è sempre esistita da quando sono nata. Ho sempre avuto la passione per il taglio cucito. Mi è sempre piaciuto creare.”
Mi sono imbattuta in Bia Borse quasi per caso, quando un’amica che vive vicino al suo laboratorio nel Mugello, mi ha consigliato la pagina facebook.
La prima cosa che mi ha colpita delle creazioni handmade di Bia è l’originalità. Poi sono arrivati i colori, le forme e il rendersi conto che, accidenti, ci sa fare davvero. Continua a leggere

H&M Basic black heels

sss

Carissime, non so voi, ma a me i plateau hanno stufato. Alla grande, eh. Non so, ma sto riscoprendo un ritorno alle origini, una passione che pensavo di aver sopita per i tacchi dall’altezza più modica e un plateau accettabile (ergo:  2 cm bastano e avanzano). Mi rendo conto che effettivamente li indosso molto poco da un anno a questa parte, ma perchè mi muovo veramente tanto e per quanto un tacco alto possa esser definibile “comodo”, non lo sarà mai realmente, non certo per starci tutto il giorno o farsi due mk di sanpietrini nel centro di Firenze. Non ci prendiamo in giro, ragazze. Continua a leggere

Meww Dress

g
Finalmente è venerdi e ci repariamo per un nuovo fine settimana, lontano il più possibile dalle preoccupazioni e dallo stress, cosa di cui ne avrei molto bisogno ultimamente, dato che devo organizzare un evento importante in poco tempo ma a data da definirsi! Se potessi me ne scapperei da qualche parte ma è abbastanza impossibile! Ci tenevo a farvi vedere un mio vecchio acquisto di H&M. Se vi piacciono le stampe coccolose e con i gattini, questo fa per voi. Dato che il post sui saldi osceni vi è piaciuto moltissimo, vorrei spezzare una lancia a loro favore: nello store di Firenze, ho trovato questo abito –collezione a/i 2013, comprato a fine novembre e pagato circa 19,00€-, in vendita per 10,00€. C’è speranza per tutte, dai che prima o poi metteranno anche altre cosine!! Continua a leggere

Rinascimento vs Naskà

vestito

Un mesetto fa ero in centro a Pistoia con mia mamma e non ho resistito a dare un’occhiata alla collezione autunnale di Rinascimento, presso il mio negozio preferito. Di tutte le proposte, l’occhio mi è caduto su un modello stravisto e strareinterpretato in mille salse e colori diversi dalla ditta, ma che ci posso fare, mi piaceva così tanto! Il prezzo non era neanche poi così proibitivo, ma non potevo comunque permettermi spese folli, dato che avevo altre necessità. Ma ieri ho ceduto…..e chi mi segue su Facebook, sa già tutto… Continua a leggere

Il viaggio perfetto è circolare. La gioia della partenza, la gioia del ritorno.

1525028_10202253380512421_2047208636_nAmiche, oggi il post sarà un po’ diverso, non lo dedicherò a scarpe, borse o vestiti, ma a me, a questo anno passato fuori casa.
Esattamente un anno fa è cambiata in modo radicale la mia vita, quanto l’ho bramato e desiderato questo lavoro! Ho aspettato da febbraio al 24 di giugno per averne la conferma, sono stati mesi assurdi, ricordo che a maggio ero un cane rabbioso… e poi, il verdetto. Via, si parte. Ho stravolto tutto, ho fatto una marea di bagagli e sono partita. C’è chi mi ha definita coraggiosa, chi mi ha ammirata e chi mi ha presa per pazza, perchè a 28 anni non si cambia così la propria vita, ma si resta a casa, si cerca qualsiasi lavoro senza essere “choosy” e poi si mette su famiglia. In particolar modo per un paio di amici avrei dovuto avere il destino segnato, rassegnata a un lavoro che non mi avrebbe mai dato soddisfazioni, accontentandomi di quello che avevo e ringraziando di averlo. No, io non sono così, non posso accondiscendere silenziosamente a una vita che non sentivo mia. Continua a leggere

Save the Date: H&M a Pisa!

save

La prima volta che entrai in un H&M fu a Parigi nel lontano 2005, quando vivevo lì per studiare. Mi ci portò un amico promettendomi prezzi superbassi e vestiti da urlo. Sarà stata l’atmosfera chic, saranno state la vicinanza con L’Opéra e la curiosità di scoprire qualcosa di nuovo, io ne restai entusiasta. Ero su di giri, abiti diversi e a prezzi che persino io, studentella parecchio fuori sede, potevo permettermi. Poi fu la volta di Firenze e alla fine, la mia “rovina” fu proprio quando, penso tre anni fa, lo aprirono a Prato. Cioè, un mega H&M a dieci minuti da casa mia, che se ci vai la mattina non ci trovi troppa gente, non c’è fila ai camerini e puoi rilassarti provando e tocchiccinado tutto (sono una “tocchicciona”, adoro toccare le stoffe degli abiti prima di provarli!). Sotto questo punto di vista, mi sono ritenuta fortunella, ho sempre potuto trovare il mio angolo di shopping low cost vicinissimo a dove vivo (per non parlare anche di Sevilla e Terrassa, che ve lo dico a fare, super vicini!), ma per le altre? Dico io: per tutte quelle come me, per tutte le ragazze che trovano irrinunciabile un po’ di shopping compulsivo low cost, per tutte coloro che avrebbero bisogno “di un paio di magliette” o di “un vestitino, ma sai, al momento non posso permettermi grandi spese” non c’è speranza? Ebbene, toscane, ho una notiziona per voi: il 4 giugno apre i battenti un punto vendita H&M a Pisa! (ecco, ora sono rovinata davvero quando andrò a trovare la nonna a Torre del Lago) Continua a leggere

Zara Maryjane Bailarinas

boBallerine con “pulsera”, o in stile maryjane, possibilmente in vernice e di un colore scuro ma non nero. Le ho desiderate tanto e non le ho mai trovate, le Repetto non me le posso certo permettere e dunque non restava altro che aspettare che qualcuno si decidesse a crearne un paio per me (o che io mi decidessi a far mettere un laccetto dal calzolaio 😉 ). Continua a leggere

Cambiare

1184802_10201214413034702_953698958_nEccomi qua, tornata dopo giorni spettacolari di vacanza in Sicilia e prossima a un’altra piccola partenza alla volta di Torre del Lago, per rivedere vecchi amici e tentare di mantenere una parvenza di abbronzatura 🙂
Questi giorni sono volati e nel frattempo sono successe milioni di cose che mi hanno scombussolato la vita, portandomi a pensare e agire come non avrei mai pensato potessi fare. Ho fatto scelte e ho preso strade nuove; davanti a me ho un quaderno nuovo, pieno di pagine bianche che aspettano di essere scritte e riempite di foto, ricordi, emozioni, scontri e lacrime. Continua a leggere