Maria Lucia Hohan

c-1376554659084

Sabato pomeriggio ero in centro a Barcellona con le amiche e, aspettando il calcio di inizio della finale della Liga contro l’Atletico Madrid (a proposito: grande squadrone, speriamo vinca la Champions!!), abbiamo trovato più che giusto fermarci a sbirciare nei negozi della Ciutat Vella. Sono rimasta impalata davanti a una gonna in tulle, enorme, supergonfia, in stile can-can. Prezzo: 150 euro, ma dico, siamo impazziti? Mi sono messa quindi a cercare idee per farne una appena tornerò in Italia e mi sono imbattuta in un atelier di abiti da sogno, quello di Maria Lucia Hohan. Vestiti da cocktail, da sera e red carpet, abiti da sposa, un tripudio di tulle e organza e di semplicità.
Niente orpelli nè bustini elaborati, niente pizzi e perline, solo organza e metri di tulle per abiti da sogno, raffinati e regali. Addirittura i colori si chiamano cupcake, macaron, meringue, pannacotta e sorbet. *__*La collezione è raffinata, elegante e romantica, le forme degli abiti sono pulite e nella loro semplicità mi hanno rapita. Continua a leggere

Una p/e da mangiare

Dune, Sergio Rossi e Zara

Dune, Sergio Rossi e Zara

“La gente ora non compra, siamo fregate” è quello che diceva ieri la titolare del negozio per cui lavoro. Aldilà dei problemi della crisi economica, il tempo ci mette del suo per far in modo che i soldi girino con la lentezza di un bradipo assonnato.
In una fredda ma soleggiata giornata di febbraio siamo siete più pronte a pensare alla stagione che verrà e più flessibili ad accettare colori chiari e pastellosi. Ma quando diluvia, o peggio, nevica, l’idea della primavera diventa un miraggio lontano, anche se ci separano solo 30 giorni dall’equinozio.
Inoltre, il mese di febbraio è un momento particolare: nei negozi i saldi sono quasi finiti, ci sono le nuove collezioni o le preview, ma la gente continua ad andare a caccia all’ultimo prezzo. Io capisco la necessità di risparmiare, ma ormai è inutile fossilizzarsi sulla ricerca di un maglione in lana mohair grigio a 20 € (20 euro???) , sarà improbabile che lo troviate. Piuttosto, se proprio potete fare shopping, risparmiate un po’ e investite sui dolci. Si perchè la stagione che ci aspetta è un inno al gelato, al sorbetto, ai macaron, ai cupcakes e a tutte le caramelline gommose e colorate che esistono Continua a leggere

Il Cappo-fiocco handmade

405041_374803645936963_805896613_n

Do it yoursefl (o fattelo fare da qualcuno) è ormai diventato il mio must have. Soprattutto in inverno, quando la regola generale sembra essere “vestirsi con colori scuri”. Nero, blu, bordeaux, marrone, grigio, taupe, viola…anche basta. Facciamo spazio anche ai colori socialmente definiti “primaverili”, accendiamo di stoffe colorate i nostri guardaroba anche in inverno! Avevo proprio voglia di un cappottino colorato, chiccoso e caldo. Desideravo da tempo un capospalla di un colore pastello, un po’ bon-bon, di un colore che in giro non trovi… Un anno fa comprai della lana cotta e me ne pentii poco dopo, pensando che mi avrebbe ingrossato e che sarebbe stata brutta da indossare. Beh, mi sbagliavo. Io questo cappotto lo adoro! Continua a leggere

Colpi di fulmine e amore puro @Pittarello Rosso

67912_506959362688514_761428925_n“Tutto ti fa spago” è l’espressione che usa mia mamma ogni volta che porto a casa un nuovo paio di scarpe o un nuovo vestito, ma in realtà lei non capisce… qui non si tratta di bramosia di possedere, no, qui si tratta di amore 😀 Parlo di quell’amore a prima vista, quel tuffo al cuore che vi prende quando trovate casualmente un paio di scarpe particolari, del vostro colore preferito, con un tacco assassino o con la forma che cercavate da tempo. Bene, è quello che ho provato sabato pomeriggio a Lucca, presso lo store di PittarelloRosso (per le toscane: il punto vendita è SOLO a Lucca, in via della Formica e da poco anche a Grosseto, in via Senegal) quando, appena entrata ho trovato le mie adorate maryjane in vernice nera, le stesse che ha comprato in bordeaux TheFashionCat. Vecchia collezione, prezzo scontato, amore a prima vista = mie. Mi fanno sentire una principessa, so di poterle indossare praticamente su tutto e si sposano alla perfezione con ogni capo del mio guardaroba.
Continua a leggere

Kenzo Macaron Bag

Ho provato a farli e mi sono venuti da schifo; li ho trovati a Madrid al Mercado de San Miguel, li ho provati e mi son detta: nì. Buoni, ma ne basta uno. I macaron sono dolcetti da bimbominkia o fia di legno, colorati e allegri che nulla hanno a che vedere con la burrosità e la delicatezza dei miei adorati e ottimi cupcakes. I macaron sono piccoli, estremamente dolci e appiccicosi… si attaccano al palato e ai denti e lasciano una gran sete. Uno, al massimo due, credo possano bastare. Non sono malaccio eh, se me ne trovo uno davanti lo mangio volentieri, ma non concordo su questa foga del macaron. La borsetta di Kenzo, invece.. Continua a leggere

Eating in Madrid

Ok, giuro che sarà l’ultimo articolo su questa meravigliosa città (anche perchè da giovedi prossimo inizierò con la Versilia e da settembre con Fuerteventura!), ma volevo dedicare un po’ di attenzione anche alla cultura locale e, soprattutto alla cucina. Sapete bene quanto io ami mangiare, quanto adori la cucina spagnola (e oso aggiungere: alla faccia vostra, posso chiedere alla mamma del mio ragazzo si cucinarmi paella, gazpacho e sangria!!!) e quanto sia curiosa… quindi godetevi qualche foto… Continua a leggere