Ovs Blu Trench

bellini

Come ben sapete, lo scorso anno non ho avuto mai bisogno di un trench, o di un giacchetto leggerino che potesse rendere quel calduccio giusto durante le soleggiate giornate primaverili o nelle fresche serate di inizio estate, perchè Siviglia è calda, caldissima. Non ho vissuto la primavera, ma sono passata direttamente “dal cappotto al costume da bagno” (cit. John McClane, sono tamarra dentro, io) e quindi per quest’anno dovevo rimediare. I saldi sono venuti in mio soccorso: nella prima manche ho comprato uno stupendo cappottino nero da H&M, che sembra un vestito. E’ ampio, in perfetto stile bon ton, semplicemente stupendo.
Lo scorso anno misi gli occhi sui trench di OVS e per puro caso domenica scorsa, tra una cipria e un correttore di Essence, mi sono ritrovata nel reparto ultimi sconti. Chissà che mi è successo.  Continua a leggere

Una p/e da mangiare

Dune, Sergio Rossi e Zara

Dune, Sergio Rossi e Zara

“La gente ora non compra, siamo fregate” è quello che diceva ieri la titolare del negozio per cui lavoro. Aldilà dei problemi della crisi economica, il tempo ci mette del suo per far in modo che i soldi girino con la lentezza di un bradipo assonnato.
In una fredda ma soleggiata giornata di febbraio siamo siete più pronte a pensare alla stagione che verrà e più flessibili ad accettare colori chiari e pastellosi. Ma quando diluvia, o peggio, nevica, l’idea della primavera diventa un miraggio lontano, anche se ci separano solo 30 giorni dall’equinozio.
Inoltre, il mese di febbraio è un momento particolare: nei negozi i saldi sono quasi finiti, ci sono le nuove collezioni o le preview, ma la gente continua ad andare a caccia all’ultimo prezzo. Io capisco la necessità di risparmiare, ma ormai è inutile fossilizzarsi sulla ricerca di un maglione in lana mohair grigio a 20 € (20 euro???) , sarà improbabile che lo troviate. Piuttosto, se proprio potete fare shopping, risparmiate un po’ e investite sui dolci. Si perchè la stagione che ci aspetta è un inno al gelato, al sorbetto, ai macaron, ai cupcakes e a tutte le caramelline gommose e colorate che esistono Continua a leggere

Il Cappo-fiocco handmade

405041_374803645936963_805896613_n

Do it yoursefl (o fattelo fare da qualcuno) è ormai diventato il mio must have. Soprattutto in inverno, quando la regola generale sembra essere “vestirsi con colori scuri”. Nero, blu, bordeaux, marrone, grigio, taupe, viola…anche basta. Facciamo spazio anche ai colori socialmente definiti “primaverili”, accendiamo di stoffe colorate i nostri guardaroba anche in inverno! Avevo proprio voglia di un cappottino colorato, chiccoso e caldo. Desideravo da tempo un capospalla di un colore pastello, un po’ bon-bon, di un colore che in giro non trovi… Un anno fa comprai della lana cotta e me ne pentii poco dopo, pensando che mi avrebbe ingrossato e che sarebbe stata brutta da indossare. Beh, mi sbagliavo. Io questo cappotto lo adoro! Continua a leggere

Saldi, saldi, saldiii!!

74155_408360265914634_1780264987_n

Perdonate la mia assenza prolungata, ma ero in vacanza 😀 E tra il rientro, il lavoro e i compitini di spagnolo e cinese, non ho avuto un momento libero! Però ovviamente, ho avuto modo di far girare un pochino l’economia… Mi ero ripromessa che in Sicilia non avrei comprato nulla… “non mi serve niente e poi ho un bagaglio a mano di 9 kg”. SBAGLIATO.
Alla fine ho ceduto ai saldi di OVS e di Stradivarius 😀 La collezione Baby Angel è poco considerata in quel di Prato e quando mi sono trovata dentro a un OVS immensa e piena di vestiti tullosi e vaporosi, non ho saputo resistere alla tentazione di provarli. Si, l’idea era di provarli.. ma quando ti trovi un abitino a pois verde menta con pizzo blu al 70% che fai? Lo lasci li? Per 11 euro? ma no… Continua a leggere

Pastel Coat

222

Finalmente!! Dopo più di un anno che fisso quella lana cotta nella busta dello stock di stoffe e mi maledico chiedendomi perchè l’abbia comprata, finalmente il cappottino ha una forma! Niente di particolare, niente di impegnativo o elegante, un semplice taglio a trapezio, le maniche a campana e il colletto alla Peter Pan impreziosito da bordini di morbido velluto blu elettrico. La stoffa in più, come vi ho detto ieri, è diventata un enorme fiocco, ma non preoccupatevi, non sarà fisso. Ci stiamo attrezzando con delle clip che ho comprato in merceria, così potrò toglierlo e inserirlo quando voglio. Per la fodera ho usato del magnifico raso blu che mi ha regalato un amico, Continua a leggere

Blush Professional Palette

2012-12-28_12-08-10

Il regalo di Natale di Fratello che sarebbe dovuto arrivare a casa di mia nonna (perchè io lo avrei aperto, rincoglionita come sono) il 24 dicembre, è arrivato ovviamente ieri, con largo ritardo, perchè quei simpaticoni delle Poste Italiane avevano da finire di mangiare panettone e spumante invece che fare il lavoro per cui sono pagati -e lo dico con certezza perchè il pacco è arrivato a Milano tipo il 18 dicembre-. Ma vabbè. Tanto lo immaginavo che mi avesse preso i trucchi 🙂 Quando sono arrivati, lo Storico, mi fa: “eh, ti ho preso quelli terrosi, così non ti metti colori strani sugli occhi” Di fatti, la palettina che ha preso alla sua fidanzata ha colori accesi e vivi, come i vari toni del verde, del blu e del rosa. Continua a leggere

Christmas Wishlist

Schermata 2012-12-06 a 23.57.24

La parola a voi! Si, perchè in questo post pubblicherò gli articoli più interessanti che mi avete proposto nelle vostre wishlist 🙂
Molte amiche desiderano una borsa appena uscita: Sophia di LiuJo. E’ la nuova it-bag del momento e sarà presto alle braccia di tantissime ragazze (vi prego, smettetela di girare con il braccetto mondo a ombrello, siete ridicole); è enorme, morbida e colorata, dato il prezzo non esagerato ma neanche di poco conto, farsela regalare per Natale è un’ottima idea. Sophia è nei negozi di LiuJo da qualche settimana, disponibile in molte varianti cromatiche. Prezzi: 149 euro per la Sophia grande, 145 euro per la mini shopping e 159 euro per la Sophia orizzontale. Continua a leggere

Whish List dal sapore vintage

ov-shoes

Ormai mi ci sono presa una bella botta: ho deciso che voglio un paio di scarpe dall’ispirazione vintage. Tacco non troppo alto, bando al plateau e spazio a cuoio, stringhe, cinturini, tinte pastello o colori sui toni del marrone. Voglio un paio di maryjane semplicissime e allo stesso tempo intramontabili, preferibilmente però con qualche dettaglio retrò. Magari fatte a coda di rondine, oppure con pelle invecchiata. Intanto sto sbirciando siti e negozi alla ricerca di questo sfizio che devo togliermi… fortuna che la moda è dalla mia parte con le ultime proposte 🙂Complice l’acquisto strabiliante di Sara, con le sue nuove MiuMiu, complice la moda delle Maryjane e delle scarpe si ispirazione vintage che non è mai tramontata ma neanche stata così invadente come quest’anno, io non mi accontento. Dopo aver acquistato le t-bar di Ovs a ottobre e quelle di Guess lo scorso anno, adesso ne voglio un altro paio. Ma un po’ più semplici, più classiche e senza plateau. Di proposte ce ne sono a bizzeffe… Continua a leggere

B-day presents #2 :-)

“Ti regaleremo una borsa” … e mia zia arrivò con un carico di borse Calvin Klein con tanto di rinforzino (vedi infondo alla pagina ^^ ). “Allora ti regaleremo un paio di scarpe (magari quelle della Yamamay)”… e arrivarono le tre paia di scarpe di Pittarello. I miei amici e il mio ragazzo, sconfortati al massimo, non sapevano più che pesci pigliare e hanno optato per un regalo di compleanno un po’ da nonne, ma poco importa, perchè c’è da capirli.. 180 euro in contanti -“niente buoni, ti costringono a comprare nel solito negozio“- da spendere con comodo ovunque avessi voluto. Bene, di scarpe sono piena, di borse idem.. che mi mancava? Caldi e morbini golfini e qualche vestituccio carino (no, non mi mancavano, ma quand’è che sono abbastanza?) Continua a leggere

Tra le Colline del Chianti

L’autunno, la mia stagione preferita. Il mondo si tinge di oro e rosso e noi tiriamo fuori i cappotti, le calze e gli stivali (si, gli stivali vanno messi ora, non a luglio!!!) 😀 Domenica pomeriggio tra una mangiata a Gaiole e un giro nelle taverne del vino di Greve, mi sono divertita a fare la fotografa in uno dei posti più belli, magnifici, stupenderrimi del mondo: il Chianti –se mai farò i soldi, io lì ci comprerò un cascinale– Enjoy the pics! Continua a leggere