Avaro Figlio

12038051_887630801320909_6159312553568467615_n

Perdonate la mia assenza, ma sono stata davvero impegnata con il lavoro ultimamente, ma soprattutto da una piccola mini vacanza di 5 giorni in Sicilia, a casa di amiche. Trovatelo sempre il tempo per dei giorni con le amiche, lasciate a casa i vostri uomini (sopravviveranno, statene certe), le menate e tutte le cose programmate in agenda; staccate la spina e dedicatevi a voi con le vostre persone speciali… sarà un toccasana per ricaricarvi e divertirvi come quando eravate ragazzine.
Tornando a noi… ma lo sapevate che esiste uno stilista fighissimo, specializzato in asimmetrice, vestiti dai tagli particolari, effetti ottici e fantasie a contrasto? Continua a leggere

Annunci

Sogno del giorno: Oscar de la Renta ruffled tulle & lace cockatil dress

iiii

Post rapido rapido per condividere con voi qualcosa di meraviglioso: un abito da cocktail di Oscar de la Renta.
Il vestito è composto da bustino e sottogonna ricoperti da un raffinato pizzo chantilly nero e da una gonna in tulle a balze i cui volant sono stati rifiniti e bordati di crine per dare volume e movimento. Continua a leggere

La caramella arancione

DSC_0164Eccola qui, la gonna caramella.
Effettivamente, sembra l’incarto di una gommosa all’arancia e, per quanto io possa detestare il sapore troppo dolce e appiccicoso delle caramelle, a me questa gonna piace da impazzire.
Ora, il problema, non è tanto avere o meno il coraggio di indossarla, infondo ho la faccia come il culo, quindi non vi è assolutamente problema per la mia persona indossarla con disinvoltura.
Il fatto è che non so cosa metterci sopra. Continua a leggere

I’m not dead

DSC_9354Carissime, forse qualcuno si chiedeva che fine avessi fatto (piano con gli spintoni e mettetevi in fila!!), è che veramente non ho avuto un po’ di tempo libero se non per nuotare in piscina (e non perdere neanche un etto, ma vabbè, almeno non ne aggiungo), cosa di cui ho assolutamente bisogno per staccare la spina, sfogarmi e fare quella dose di male ai miei capelli con i veleni del cloro, gli shampi giornalieri e il phon 😛
Nonostante tutto, sono riuscita a tirar fuori dall’anta buia dell’armadio una stoffa favolosa, un’organza damascata color albicocca, “e che ci faccio adesso?”. Una midi skirt. O meglio, proviamo, via, che tanto poi so già che sarà più corta. Continua a leggere

Midi Skirt

ae5a6d4ab79ea0d15cdf46e03094cc05
Sono diventata una pessima blogger, ma voi non potete capire con quanta gioia io sia sommersa di cose da fare, soprattutto adesso che la data 30 aprile è la scadenza per presentare le domande per i progetti di scmabio culturale tra associazioni europee. Siamo sommerse documenti da compilare e stavo pensando di portare una bottiglia, che so, di barndy o un nocino, giusto da bere quando scleriamo. Senza contare che dobbiamo cambiare ufficio, comprare alcune cose e finire di organizzare i corsi di lingua. Beh, direi che sono scusata ampiamente, no?
Comunque sia, tornando a noi, era ovvio che avrei dovuto dedicare spazio nel blog a un capo di gran moda questa primavere estate 2015: le midi skirt. Continua a leggere

Diksì, hecho con amor

01e96032f244558186e05972a6315bf0

Che li spagnoli fossero bravi e originali nell’industria della moda, soprattutto low cost, ne abbiamo avuto la conferma svariate volte, ma spero che anche i miei shoppng reportage dei vari negozi e brand della Spagna, vi siano stati di aiuto. Anni fa vi mostrai un marchio che trovai per caso nella meravigliosa città di San Sebastian, nei Paesi Baschi (e se non ci siete mai stati perchè per voi la Spagna è il sud, Formentera e le varie isole, non avete ancora capito un bel niente!!!), il suo nome: Diksi. Continua a leggere

Le Fiabe di Lucio

10698679_919601118068630_8986437490960045872_nSabato scorso sono stata al Tutto Sposi di Firenze. Sì, ok, prendete pure in giro, io che mi perdo tra abiti da principessa e vestiti a sirena, tra veli in pizzo e scarpe bianche, tette finte (c’è chi propone un seno nuovo per il grande giorno) e finanziamenti per pagare la cerimonia, ha un qualcosa di comico. Davvero, ero lì perchè ho accompagnato un’amica e perchè ci spero sempre, infondo infondo, di trovarmi davanti degli abiti da urlo, non convenzionali, differenti e che niente hanno a che vedere con Cenerentola, Lady Diana e Grace Kelly.
Proprio mentre cercavo una via di fuga tra quelli strati di tulle bianco latte e brillantini, che neanche Barbie al gran ballo del 1993 aveva, ecco che vedo l’uscita: lo stand di Le Fiabe di Lucio
Continua a leggere