I miei acquisti beauty

DSC_0078

Buon inizio settimana bimbe! Purtroppo sono stata assente dal blog per un po’ di tempo, colpa e merito del lavoro, di orari che non ho e del tempo che mi resta che scelgo di impiegare in piscina o in palestra, lontano dal pc. In questi giorni di shopping ne ho fatto poco poco, ma avrei da mostrarvi due acquisti low cost e un paio di abiti handmade. Appena il tempo mi fa la grazia di smettere con la pioggia continua, magari risco a fare qualche foto!
Sempre parlando di shopping, ho fatto alcuni acquisti beauty che mi servivano tantissimo. Continua a leggere

Annunci

Ultimo giro di saldi

DSC_0457Ultimo rapido post prima delle vacanze, l’unico giro di saldi che mi sono concessa in un fresco sabato mattina pistoiese, quando la pioggia ha distrutto i miei piani di passare una giornata al mare. Ho accompagnato mia mamma a fare shopping, con la scusa che “devo passare da ovs a prendere il mascara” (che poi ho preso, ovvio). Non credevo di trovare:  Continua a leggere

Handmade: Fucsia Mood On

 

11924200_876408525776470_8331497664335928166_n

Io ve l’avevo detto che ho dato fondo all’armadio… i saldi estivi sono una gran presa per i fondelli, su tutti i fronti. Da Calzedonia non è possibile acquistare un costume carino perchè o costa sempre troppo, o devi cercare le mutande separate dal reggiseno e non trovi mai la coppia, molti negozi hanno messo in vendita una nuova collezione e, in barba alla vecchia, stanno svendendo fondi di magazzino; il centro commerciale è pieno di cappotti e maglioni… Insomma, tiriamoci su, non ho ancora trovato un costume carino (la collezione bikini di Tezenis di quest’anno è orribile), ma ho risparmiato un sacco di soldi tra vestiti non comprati e scarpe che non esistonosono scarpe quelle in giro adesso???le vogliamo considerare tali?????-. Riciclare vecchi abiti e farne di nuovi quest’anno è stata una manna dal cielo. Continua a leggere

Primadonna, dove la sobrietà è di casa

1446img1

 

Titolo ovviamente ironico per un articolo del tutto polemico e antifashion, poco degno di una blogger che si interessa di moda. Chiariamoci: Primadonna fa il suo lavoro e sa il fatto suo, dato che mette sul mercato “scarpe” che sono apprezzate e comprate dalla maggior parte del genere femminile. Non fa tendenza ma la segue, proponendo modelli di grido. E fa pure bene.
Però ieri son rimasta sconcertata.
A Prato non siamo ancora in fase saldi (se mai arriveranno), quindi mi pare abbastanza ovvio che quanto esposto in negozio sia più o meno l’intera collezione. Continua a leggere

Meww Dress

g
Finalmente è venerdi e ci repariamo per un nuovo fine settimana, lontano il più possibile dalle preoccupazioni e dallo stress, cosa di cui ne avrei molto bisogno ultimamente, dato che devo organizzare un evento importante in poco tempo ma a data da definirsi! Se potessi me ne scapperei da qualche parte ma è abbastanza impossibile! Ci tenevo a farvi vedere un mio vecchio acquisto di H&M. Se vi piacciono le stampe coccolose e con i gattini, questo fa per voi. Dato che il post sui saldi osceni vi è piaciuto moltissimo, vorrei spezzare una lancia a loro favore: nello store di Firenze, ho trovato questo abito –collezione a/i 2013, comprato a fine novembre e pagato circa 19,00€-, in vendita per 10,00€. C’è speranza per tutte, dai che prima o poi metteranno anche altre cosine!! Continua a leggere

Diksì, hecho con amor

01e96032f244558186e05972a6315bf0

Che li spagnoli fossero bravi e originali nell’industria della moda, soprattutto low cost, ne abbiamo avuto la conferma svariate volte, ma spero che anche i miei shoppng reportage dei vari negozi e brand della Spagna, vi siano stati di aiuto. Anni fa vi mostrai un marchio che trovai per caso nella meravigliosa città di San Sebastian, nei Paesi Baschi (e se non ci siete mai stati perchè per voi la Spagna è il sud, Formentera e le varie isole, non avete ancora capito un bel niente!!!), il suo nome: Diksi. Continua a leggere

Calvin Klein Enlace

PORTADANon ho mai desiderato un orologio, mai sentito la necessità di averne uno.
-Se lo indosso, non è mai a sinistra, dato che il mio braccio che resta perennemente nudo, qualsiasi forma di pendaglio bracciale, orologio, mi da una noia pazzesca (poco male, c’è il tatuaggio che lo riveste bene!).
-Detesto gli orologi da donna. Si presume, per conto di chi poi, che gli orologi da donna siano principalmente ricoperti di brillantini, possibilmente con quadranti colorati o cinturini assurdi. Per me, anche no, grazie.
Nutro un odio profondo e sconfinato per quelli di Guess, li trovo orribili, roba nazionalpopolare, quel kitch che ti sembra faccia chic ma che invece fa schif.
-Posso tollerarne la presenza al mio polso solo se non troppo ingombrante, in acciaio e con quadrante rotondo, praticamente da uomo. Infatti ho rimesso la pila al vecchio orologio di mio fratello, un regalo della sua comunione, figuratevi. MA…. ma eh…. a volte mi ricredo.
Continua a leggere